Cairo calmi la Gruber

Il Ministro Bonafede è stato aggredito ad Otto e Mezzo. Una scena penosa da fine regime. Appena il ministro apriva bocca la conduttrice gli starnazzava in faccia mentre gli altri tre complici... Read more »

Piazza “Sì TAV”, il peggio del vecchio regime

Se il treno del cambiamento deraglierà, ben presto gli italiani si ritroveranno in piazza come i “Sì TAV” a Torino. Con un foglietto in mano con scritto sopra gli slogan da gridare,... Read more »

Prostituzione giornalistica internazionale

Le fake news dei giornaloni sono ormai pane quotidiano. E non è certo una novità che i giornalisti italiani si prostituiscano alle lobby che gli pagano lo stipendio. Se la reputazione dei... Read more »

Siamo tutti terroni

L’Italia fino al 4 marzo era in mano ad un regime sostanzialmente mafioso. Una mafia in giacca a cravatta, una mafia che si aggiungeva a quelle più tradizionali, ma sempre mafia. In... Read more »

Il simbolo del Pd nella spazzatura

Il Pd butta nella spazzatura il proprio simbolo. È ufficiale. Si sono arresi. A mani alzate. Il Partito democratico per come l’avevamo conosciuto ha lasciato questa Terra in maniera irreversibile. Pace all’anima... Read more »

TAV, Salvini è a un bivio

L’analisi costi-benefici dice che la TAV è una bestialità e Pd e Forza Italia si apprestano a tornare in piazza per difenderla. A conferma che a loro di devastare le Alpi per... Read more »

Omertà e ribellione nelle vecchie caste

Se il vecchio regime ancora resiste è anche grazie all’omertà che vige tra le vecchie caste giornalistiche e politiche. In molti tengono ancora la bocca chiusa, hanno paura di ritorsioni. Hanno paura... Read more »

L’entrata in scena dei Gilet Gialli cambia lo scenario politico

di Tommaso Merlo L’entrata in scena dei Gilet Gialli cambia lo scenario politico e dona forza e legittimità al cambiamento gialloverde italiano. Se infatti altri popoli europei si ribellano, allora i gialloverdi... Read more »