Castelvetrano, sbloccato dopo 7 anni cantiere del Commissariato Ps

Dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti:

Lo stabile si trova in un’area confiscata, nel comune siciliano simbolo della lotta alla mafia

11 giugno 2019 – Grazie all’intervento del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche di Sicilia e Calabria, del Mit, sono stati consegnati i lavori per il completamento dello stabile sede del Commissariato di Polizia e della Polizia Stradale di Castelvetrano (Trapani). Si tratta di lavori bloccati da 7 anni e che ora, grazie all’intervento dello Stato che torna a farsi parte attiva dello sblocco dei cantieri, permetteranno, nel giro di un anno, di rendere utilizzabile l’interno stabile, oggi agibile solo in parte.

Sempre grazie all’intervento del Provveditorato, si è anche inaugurato il Commissariato della Tenenza della Guardia di Finanza di Castelvetrano, che sorge nelle adiacenze del Commissariato della Ps. Si tratta, per altro, di un’area simbolica: entrambi i Commissariati, infatti, sorgono su un terreno molto esteso confiscato alla mafia. Il Commissariato di Castelvetrano è stato realizzato su una superficie complessiva di 6.563 mq e quello della Guardia di Finanza su un’area di 2.475,00 mq.  

Per quanto riguarda il Commissariato della Ps, il progetto che è alla base dei lavori consegnati riguarda tutte quelle lavorazioni necessarie all’ultimazione dell’immobile, all’allocazione del distaccamento della Polizia Stradale ed alla sistemazione esterna dell’intero lotto.



FONTE : Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti