Calabria: L’Ue conferma, la Regione ignora le aziende colpite da calamità e il settore biologico

Di Rosa D’Amato – Portavoce M5s nel Parlamento EU:

Calabria, D’Amato (M5S): “L’Ue conferma, la Regione ignora le aziende colpite da calamità e il settore biologico”
“Il programma di sviluppo rurale della Regione Calabria (…) non prevede il sostegno alla sottomisura relativa al ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali e le autorità regionali della Calabria non hanno richiesto, ad oggi, l’introduzione di questa sottomisura”. E’ quanto scrive la Commissione europea in risposta a una interrogazione dell’eurodeputata del Movimento 5 Stelle, Rosa D’Amato, sullo stato d’attuazione del Psr della Calabria.
“Questo programma – dice D’Amato – prevede, tra le altre cose, il sostegno all’agricoltura biologica e uno stanziamento di circa 240 milioni di euro da spendere entro il 2020. Mi chiedo perché la Regione non abbia previsto fondi ad hoc per il ripristino dei terreni e delle aziende danneggiati da calamità e per il loro rilancio attraverso il biologico. Le risorse finora investite nel settore bio sono, a detta degli stessi agricoltori, inadeguate. La Calabria sta perdendo un’altra occasione per rimettere in sicurezza il suo territorio e rilanciare lo sviluppo sostenibile e l’occupazione”.



FONTE : Rosa D’Amato – Portavoce M5s nel Parlamento EU