Buffagni in missione istituzionale in Cina

Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

Giovedì, 26 Settembre 2019

Il Vice Ministro ha guidato una delegazione di PMI

Immagine decorativa

Il Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Stefano Buffagni è intervenuto oggi al Business Forum Italia-Cina, tenutosi a Tianjin, organizzato nell’ambito della missione istituzionale a cui hanno preso parte oltre 50 PMI. Obiettivo della missione è stato quello di proseguire nel rafforzamento delle relazioni tra i due Paesi, intensificando gli scambi commerciali delle imprese italiane con quelle cinesi e promuovendo l’export delle nostre eccellenze in un mercato molto attento al Made in Italy.

“Le nostre imprese – ha dichiarato il Vice Ministrohanno avuto l’opportunità di effettuare incontri bilaterali con le controparti cinesi e di conoscere la galassia di strumenti finanziari e assicurativi messi a disposizione, per favorire l’interscambio tra i due Paesi. Tra questi voglio citare i cosiddetti Panda Bond, frutto degli accordi sulla Via della Seta siglati dai due Governi a marzo 2019, ovvero la possibilità per Cassa Depositi e Prestiti di emettere obbligazioni in valuta cinese. Uno strumento molto utile per supportare la crescita delle nostre Pmi in Cina”.

Nel corso della due giorni in Cina, il Vice Ministro Buffagni ha avuto numerosi incontri istituzionali. Fra questi particolarmente significativo quello con il Segretario del partito comunista della città di Tianjin, Li Hongzhong, il cui ruolo in Cina è equiparabile a quello di Vice Primo Ministro, che in Italia lo scorso 7 luglio aveva incontrato il Vicepremier Di Maio e assistito alla sottoscrizione delle sette intese commerciali da parte di enti ed aziende italiane e cinesi nell’ambito dei settori industriale, culturale e sportivo. Molto importanti anche gli incontri svoltisi con il Vice Ministro cinese al Commercio, Qian Keming, e con il Presidente di Bank of China, Liu Liange, nel corso dei quali Buffagni ha ribadito la volontà da parte del Governo italiano di continuare a rafforzare la collaborazione commerciale tra i due Paesi.

“Il nostro scopo – ha sottolineato il Vice Ministro Buffagni – è anche quello di recuperare il saldo negativo per l’Italia sulla bilancia commerciale e di attrarre investimenti che mirino a creare valore aggiunto e occupazione in Italia. Ho auspicato, inoltre, una maggiore collaborazione per i nostri player strategici, basata sulla reciprocità. Un altro tema su cui ho sollecitato una accelerazione riguarda i negoziati sul nostro export agroalimentare. Continueremo a lavorare e tessere relazioni commerciali tra Italia e Cina – ha concluso il Vice Ministro – che possano aiutare le nostre imprese, grandi, medie e piccole, a cogliere il maggior numero di opportunità sul mercato globale e alimentare la crescita del nostro splendido Paese”.



FONTE : Notizie