Brindisi, laboratori analisi. Bozzetti: Riaprire i centri chiusi e riorganizzare l’intera rete per garantire la sicurezza delle analisi

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

“La situazione che si è venuta a creare in seguito alla scelta scellerata da parte della Asl di Brindisi di chiudere diversi laboratori analisi per accentrare il servizio all’ospedale Perrino, è l’ennesima dimostrazione del fallimento delle politiche sanitarie regionali. Per anni abbiamo chiesto a  Emiliano e al direttore della Asl Pasqualone di non procedere alla chiusura, ora serve un intervento immediato che porti alla riorganizzazione dell’intera rete dei laboratori analisi, in modo da garantire la sicurezza delle analisi svolte”.  Lo dichiara il consigliere del M5S Gianluca Bozzetti

“Avevamo proposto – continua il pentastellato – l’istituzione di  un tavolo tecnico di esperti al fine di studiare un progetto organico alternativo alle chiusure,  così come avevamo presentato una serie di osservazioni al regolamento sui laboratori analisi, tra cui l’individuazione di misure per garantire che le provette arrivassero nei tempi prestabiliti nei laboratori analisi accreditati, che purtroppo sono rimaste inascoltate. La denuncia arrivata dal medico  di Fasano prosegue Bozzetti  sullo stato in cui vengono conservate le provette con i prelievi  dei pazienti dializzati nel PTA, in attesa di essere trasportate al Perrino e le conferme da parte del personale che lavora nell’ospedale brindisino sulle criticità della struttura, non possono cadere nel dimenticatoio. Chiediamo un controllo maggiore da parte degli organi preposti e un intervento forte dei sindacati a tutela  di quei lavoratori che vorrebbero denunciare eventuali irregolarità, ma hanno paura di perdere il proprio posto di lavoro. Non possiamo permettere che tutto il peso ricada sulle spalle dei pochi medici più coraggiosi. Il personale sanitario e i cittadini – conclude – non possono continuare a pagare per gli errori commessi da Emiliano e dalla sua maggioranza”.



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia