Bari. Sede regionale ex Ciapi. Poco sicura per i dipendenti. Si provveda al loro trasferimento

Di MOVIMENTO 5 STELLE Puglia:

Il consigliere regionale del M5S Antonio Trevisi, vicepresidente della Commissione Ambiente,  ha depositato un’interrogazione indirizzata all’assessore alla Sanità Emiliano per sollecitare il trasferimento dei lavoratori della sede regionale ex Ciapi, situata nella zona industriale di Bari, che ospita attualmente la sezione Formazione Professionale e lavoro, anche per permettere gli interventi di rimozione dell’amianto dal tetto in condizioni di sicurezza.

“La struttura ha bisogno di interventi spiega Trevisi per la rimozione dell’amianto dai tetti. Operazione che chiediamo non venga eseguita con i dipendenti nella sede, a cui va garantita la massima sicurezza. I lavoratori devono disporre di una sede adeguata e sicura, anche in considerazione degli spazi disponibili presso la nuova sede del Consiglio regionale di Via Gentile a Bari.”

L’edificio è interessato dalla presenza di amianto sui tetti degli adiacenti capannoni, oltre che dalle emissioni delle limitrofe Fonderie Meridionali, oggi RFI, e dalle polveri sottili ed emissioni odorigene della vicina Amiu.

“Le strutture interne – continua Trevisi dell’edificio ex Ciapi risultano vetuste e fatiscenti. Sono state riconosciute le criticità della sede ed è stato definito un piano di lavori per la ristrutturazione, ma destano preoccupazione le modalità con cui si provvederà alla rimozione dell’amianto dai tetti, in programma nelle prossime settimane. Ribadiamo ancora una volta la necessità di evitare che durante le operazioni di rimozione, il personale dipendente continui  a lavorare in quella sede. Circostanza che chiediamo di scongiurare per tutelare la salute dei lavoratori”



FONTE : MOVIMENTO 5 STELLE Puglia