AUSTERITY IN SANITÀ, MOZIONE LOREFICE M5S: “BASTA TAGLI CHE HANNO STRONCATO ANCHE LA SANITÀ IBLEA. BISOGNA INVESTIRE PER GARANTIRE LA SALUTE PUBBLICA”

Di Marialucia Lorefice:

ROMA, 03 LUG- “Anni di tagli e austerity – afferma la parlamentare iblea Marialucia Lorefice- hanno profondamente minato non soltanto il sistema sanitario nazionale e il suo funzionamento ma anche la fiducia che i cittadini hanno nei confronti di quello che è stato, da sempre, una vera e propria eccellenza. Con una mozione alla Camera a mia prima firma chiediamo al Governo di impegnarsi per garantire la sostenibilità economica dei Lea, i livelli essenziali di assistenza. Impegno presente anche nel nostro Contratto di Governo. 

Il nostro sistema sanitario – sottolinea la presidente della Commissione Affari Sociali Marialucia Lorefice- ha una forza data da medici e operatori sanitari, tra l’altro in numero inferiore alle necessità, che però da soli difficilmente possono fronteggiarne le carenze strumentali e talvolta infrastrutturali. Il quarto rapporto sulla sostenibilità del Sistema sanitario nazionale mostra una situazione desolante per la Sanità pubblica. Bisogna garantire un adeguato finanziamento del Fondo sanitario nazionale, permettendo una pianificazione a lungo termine che prescinda dall’andamento del Pil.

 ‘Risparmiare’ sulla salute pubblica ha influito negativamente anche sulla sanità. In dieci anni sono stati tagliati 37 miliardi e solo paventarne l’ipotesi di ulteriori è inaccettabile. In Parlamento, stiamo lavorando attivamente per superare le criticità. Tagli e disservizi portano troppo spesso i pazienti a spostarsi affrontando anche lunghi viaggi per poter accedere a delle cure che. E purtroppo anche la provincia iblea non è esente da tali rischi. Viaggi che pesano notevolmente sulle famiglie ma anche sul sistema sanitario nazionale. Quella del rilancio della Sanità è per noi  una battaglia da vincere. Le logiche di stabilità non possono prevalere sulla salute dei cittadini. Nostro compito è garantire il diritto alla Salute”, conclude la deputata nazionale del MoVimento 5 Stelle.



FONTE
: Marialucia Lorefice