Aspettando i risultati di domani: exit poll, M5S primo partito della Sardegna.

Di Ignazio Corrao:

Rispetto al 2014 il Cdx non è cresciuto, c’è stato solo un travaso interno di voti, il Pd ha perso la terza regione di seguito e il M5s è la prima forza politica in Sardegna nonostante il sabotaggio mediatico, nonostante le accozzaglie. La realtà è questa, poi possono raccontare quello che vogliono, noi ci siamo e più vivi che mai.

Se dallo spoglio che inizia tra qualche ora sarà confermato il dato di questi exit poll, dobbiamo aver chiari un paio di concetti:

1- Il MoVimento 5 Stelle, tra mille difficoltà e da solo contro tutti, è la prima forza politica in Sardegna alla sua prima partecipazione in assoluto.
2- al di là delle accozzaglie, le cui conseguenze le pagheranno i sardi, tutti gli altri partiti che sentirete esultare con toni trionfalistici, hanno preso meno di noi.

Tenete a mente queste due cose perché domani sentirete i soliti improponibili raffronti con le politiche (qui si giocava in più di 1300 candidati contro 60 😱) e il solito e ormai scontato mantra flopm5s.

Non possiamo certo essere euforici, ci sarebbe piaciuto riuscire a fare di meglio e di più e dovremo lavorare tanto per migliorare la nostra presenza sui territori. Ma tra varie vicissitudini e tante difficoltà (e mantenendo la nostra coerenza di correre soli e non imbarcare qualsiasi cosa per vincere a tutti i costi), se il dato sarà questo, entriamo per la prima volta in consiglio regionale sardo e lo facciamo da protagonisti e da prima forza politica.

Prendiamoci questo dato, sbracciamoci e ripartiamo da qui per crescere e arrivare sempre più forti e uniti ai prossimi appuntamenti. Coraggio!