Arriva “Piazza Wifi Italia”: da oggi domande online per i Comuni

Di Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce:

IlSole24Ore | Parte il progetto “Piazza Wifi Italia”, creatura del ministero dello Sviluppo Economico, che ha come obiettivo quello di permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice tramite l’applicazione dedicata, a una rete wifi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale.

Da oggi i Comuni potranno fare richiesta di punti wifi direttamente online, registrandosi sulla nuova piattaforma web accessibile dal sito wifi.italia.it. Rispetto all’iniziale disponibilità di 8 milioni di euro, il nuovo stanziamento di 45 milioni permetterà di portare nuove aree wifi gratuite in tutti i Comuni italiani.

Il consigliere Bellezza: «Priorità ai comuni sotto i 2mila abitanti»
«Il progetto è partito coinvolgendo i 138 comuni del cratere colpiti dal sisma del 2016 e procederà creando entro il 2019 punti di connessione nei comuni sotto i 2mila abitanti, che sono 3.096 e hanno la priorità», spiega al Sole24ore.com Marco Bellezza, consigliere giuridico per le telecomunicazioni e l’innovazione digitale del Mise. «La procedura attivata è molto semplice: i comuni possono inoltrare le richieste registrandosi sulla piattaforma – sottolinea Bellezza – e fornendo dettagli tecnici su chi avrà l’incarico di occuparsi della pratica. I cittadini dovranno invece scaricare la App dedicata e cercare l’hotspot più vicino al quale connettersi». Bellezza ha anche reso noto che il ministero sta lavorando alla «creazione di una rete federata che potrebbe coivolgere anche vari attori fra i quali Poste, che ha già punti wifi negli uffici postali».

Incarico a Infratel Italia
I lavori di sviluppo della rete su tutto il territorio nazionale sono stati già affidati. Con la sottoscrizione del decreto da parte del ministro Luigi Di Maio, il 23 gennaio 2019, è stato dato l’incarico a Infratel Italia, società in-house del Mise, che già nella prima giornata ha ricevuto le istanze dei primi comuni. «Il piano – spiega la parlamentare pentastellata e segretario di presidenza della Camera Mirella Liuzzi – prevede l’installazione di hotspot Wifi in prossimità dei luoghi di interesse culturale, artistico o turistico, mentre nei comuni più grandi l’area oggetto dell’intervento dovrà essere realizzata in aree periferiche e disagiate».

l primo comune è Torricella Sicura
Torricella Sicura, in provincia di Teramo è stato il primo comune in Italia (e il primo delle zone colpite dal sisma del 2016) con un punto wifi attivo nell’ambito di questa iniziativa. I primi interventi, come spiega il consigliere Bellezza, stanno coinvolgendo i 138 Comuni colpiti dal sisma del 2016 in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, nei quali sono state già avviate le attività di progettazione d’intesa con le amministrazioni locali. I primi comuni coinvolti nella sperimentazione del progetto sono: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Castel Sant’Angelo, Cantalice, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rivodutri, Rieti. A “Piazza WiFi Italia”,aderisce anche l’Anci.

Fonte: IlSole24Ore.com 

 

L’articolo Arriva “Piazza Wifi Italia”: da oggi domande online per i Comuni proviene da Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce.



FONTE : Mirella Liuzzi | Cittadina Portavoce

Potrebbe interessarti anche: