ANCORA MAFIA IN VENETO – IMPORTANTE APPROVARE QUANTO PRIMA RIFORMA VOTO DI SCAMBIO

di Raphael Raduzzi:

Anche oggi scopriamo quanto si sia ormai infiltrata la mafia in Veneto. Sono infatti 33 i membri della n’drangheda arrestati tra Padova e Venezia. Arresti che si aggiungono agli oltre 50 del mese scorso eseguiti ad Eraclea per infiltrazioni camorristiche dove pare essere coinvolto lo stesso sindaco.

Ringrazio sinceramente il comando provinciale dei Carabinieri di Padova e la Guardia di Finanza di Venezia per il grande lavoro e l’ottimo risultato. E’ però arrivato il momento di azioni concrete da parte della politica per contrastare questo cancro sociale!

Questa nuova maggioranza da assoluta rilevanza alla questione e infatti sono numerosi i progetti di legge che stiamo approvando in questi giorni.
In questo senso, la nostra riforma sul voto di scambio politico-mafioso fa fare al paese un grandissimo passo in avanti. Le norme contenute nel decreto, che ora dovranno essere approvate in ultima battuta dal Senato, prevedono l’aumento della pena per il voto di scambio con la reclusione da 10 a 15 anni (prima andava da 6 a 12), l’aggravante nel caso in cui il candidato venga effettivamente eletto con i consensi procurati dalla criminalità organizzata ed il Daspo a vita per tutti i politici condannati per questo.

È un altro tassello importantissimo nel quadro della nostra politica di contrasto alla mafia, ma anche un provvedimento che si combina con la nostra proposta sulle ‘elezioni pulite’, già passata al vaglio della Camera.