Al MiSE il tavolo sulla Ferriera di Trieste

Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

Mercoledì, 18 Settembre 2019

Patuanelli: “Avviato un percorso condiviso per lo sviluppo, la tutela dell’ambiente e dell’occupazione”

Immagine decorativa

Il Ministro Stefano Patuanelli ha presieduto oggi al MiSE il tavolo sulla Ferriera di Servola a Trieste, appartenente al gruppo Arvedi, per discutere del futuro del sito produttivo, nell’ambito di un percorso che dovrà riconvertire l’area a caldo, salvaguardando l’occupazione dei lavoratori e tutelando il territorio.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti del Ministero del Lavoro, del Ministero dell’Ambiente, la Regione Friuli-Venezia Giulia, il Comune e l’Autorità portuale di Trieste, l’azienda e i sindacati.

Nel suo intervento di apertura il Ministro Patuanelli ha dichiarato: “E’ importante che il confronto sulla Ferriera proceda in maniera costruttiva e condivisa all’interno di un percorso istituzionale, nel quale il MiSE assume il ruolo di coordinamento per verificare le prospettive future dello stabilimento e del territorio di Trieste. Il percorso dovrà viaggiare su tre binari principali: ambiente, sviluppo della attività portuale e tutela occupazionale”.

L’azienda ha confermato la volontà di proseguire il suo impegno sul sito di Trieste, iniziato nel 2014 quando è diventata proprietaria della Ferriera, garantendo la salvaguardia di tutti i lavoratori. Arvedi ha quindi manifestato la propria disponibilità a confrontarsi con tutte le parti in maniera costruttiva, impegnandosi a presentare nelle prossime riunioni il piano delle attività di riconversione.

I sindacati hanno accolto positivamente il percorso proposto dal Ministro e hanno chiesto che il MiSE si faccia garante degli impegni che verranno presi con il gruppo Arvedi.

Al termine dell’incontro il Ministro Patuanelli ha espresso il suo apprezzamento per la disponibilità al confronto manifestata da tutte le parti presenti e ha auspicato che il percorso avviato oggi porti a risolvere in tempi brevi e in maniera definitiva le questioni finora irrisolte riguardanti il sito siderurgico di Trieste, sia sul fronte ambientale che industriale e occupazionale.

A tal riguardo, il Ministro ha annunciato la convocazione immediata per la prossima settimana del gruppo di coordinamento e controllo dell’accordo di programma sottoscritto nel 2014 da azienda e istituzioni, per verificare e rinnovare gli impegni presi a tutela dell’ambiente e dei lavoratori.

La prossima riunione del tavolo convocato al MiSE si terrà nel mese di ottobre per discutere del nuovo piano industriale presentato da Arvedi.




FONTE : Notizie