Al MiSE il tavolo su Heinz – Plasmon

Martedì, 03 Dicembre 2019

Sorial: “l’obiettivo rimane quello di supportare lo sviluppo di una azienda e di una filiera importante per il nostro Paese.”

Immagine decorativa

Al Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto oggi il tavolo sul gruppo Heinz Italia – Plasmon, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, a cui hanno partecipato Invitalia, i rappresentanti dell’azienda, gli enti locali e i sindacati.

In apertura dell’incontro, il nuovo management in carica da due mesi, frutto della riorganizzazione del gruppo, ha sottolineato l’intento di rilanciare il brand in Italia e nel mercato europeo, a partire dal consolidamento degli investimenti fatti in questi anni che hanno permesso di salvaguardare i lavoratori dello stabilimento di Latina. Nel 2020 l’azienda non registrerà cali delle produzioni, pur in presenza del costante calo delle nascite in Italia che rappresenta il target di riferimento dell’azienda, in quanto potrà contare su un incremento delle vendite all’estero, anche in Cina, e allo spostamento di linee produttive dal Canada a Latina.

L’azienda ha in programma di investire nel 2020 circa 10 milioni di euro, puntando sul made in Italy, coinvolgendo le filiere. A tal proposito è stato firmato un accordo con il Mipaaf per il sostegno del settore che prevede anche la creazione di un apposito marchio. Grazie a questi progetti l’azienda sta lavorando per risolvere nel prossimo futuro le criticità delle produzioni core dello stabilimento di Latina evitando per quanto più possibile il ricorso agli ammortizzatori sociali e gli esuberi.

Il Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial ha sottolineato che “al netto dei fattori di mercato, l’obiettivo delle parti coinvolte rimane quello di supportare lo sviluppo di una azienda e di una filiera importante per il nostro Paese, salvaguardando il più possibile i livelli occupazionali del sito di Latina. Registriamo in maniera positiva e formale la volontà, indicata dall’azienda, di non voler avviare nel 2020 procedure che toccano gli organici ed il personale. Continueremo, a tal riguardo, il monitoraggio da parte del Ministero.




Dal Ministero dello Sviluppo Economico:

FONTE : Notizie