Aeroporto di Trapani verso il rilancio: Impegno del governo alla ricapitalizzazione proposta dal M5S

Di sicilia5stelle:

I deputati Palmeri e Tancredi: “Nostro ordine del giorno approvato dall’Ars. La Regione, azionista di maggioranza di Airgest, si è impegnata per il salvataggio e la ristrutturazione finanziaria”.

“Appena varata all’Ars la nostra proposta di ricapitalizzazione della società Airgest, Si tratta di un’azione indispensabile per rilanciare lo scalo e mitigare gli impatti negativi in ambito territoriale”.

Lo dicono i deputati regionali Valentina Palmeri e Sergio Tancredi, del Movimento 5 Stelle, dopo l’approvazione nelle scorse ore a Palazzo dei Normanni del loro ordine del giorno, finalizzato a intervenire finanziariamente nel capitale dello scalo aeroportuale trapanese. I deputati avevano rimarcato la necessità di intervento propedeutico e contestuale rispetto all’azione del governo regionale per l’avviamento di nuove rotte aeree, mediante la presentazione, prima dell’estate, di un sub-emendamento, bocciato però in commissione Bilancio, che aveva come presupposto l’attuazione di un intervento finanziario di salvataggio e di risanamento della società, secondo la normativa vigente in materia di società a partecipazione pubblica e nel quadro della disciplina dell’Unione Europea in materia di aiuti di Stato.

La proposta del M5S, ripresentata come ordine del giorno, ha ricevuto in queste ore l’approvazione da parte dell’Aula. “La Regione Siciliana – spiega Palmeri – in qualità di azionista di maggioranza si è impegnata per il salvataggio e la ristrutturazione del gestore aeroportuale Airgest Spa. L’airgest è una società che registra una perdita al 31.12.18 di 5,148 milioni di euro, che dovrebbe aver un capitale minimo per legge di circa 7,5 milioni, e che registra ogni anno circa 4,8 milioni di spese di gestione; si prevede una tale perdita anche per il 2019 dato che la stagione non è stata delle migliori. Sono necessari, inoltre, l’adozione di un vero piano industriale e di un piano di risanamento da sottoporre all’Autorità di regolazione dei Trasporti come previsto dal D.LGS 175/2016. La ricapitalizzazione se non è accompagnata da un piano industriale di mercato finisce per consumare e sperperare risorse, queste le prerogative dell’odg. L’aeroporto ha assoluto bisogno di un rilancio soprattutto considerando che rappresenta un punto di riferimento e un importante volano per lo sviluppo del territorio trapanese” – conclude la deputata.




FONTE : sicilia5stelle