Aeronautica militare, aggiornamenti dal capo SMA Rosso

Di Alessandra Ermellino M5S:

A dircelo è stato il generale Alberto Rosso, capo di stato maggiore dell’Aeronautica militare, questa mattina in un’audizione davanti alle commissioni Difesa riunite di Camera e Senato.

Si tratta di una abilità di nicchia, una vera specialità che consiste nell’emissione di bollettini meteorologici spaziali, per monitorare e individuare i disturbi alle comunicazioni e ai sistemi di navigazione e i rischi radiologici dovuti alle perturbazioni elettromagnetiche e ai flussi di particelle di origine solare.

Ci tengo a dirvelo perché tutti dobbiamo conoscere meglio – sempre più – il mondo della DIFESA ITALIANA.

Anche perché in ambito nazionale, ogni giorno, ogni ora (quindi 24 volte al giorno), una rete di 138 stazioni di osservazione, distribuita su tutto il territorio nazionale, emette bollettini meteorologici disponibili gratuitamente a tutta la popolazione e fondamentali non solo per la sicurezza del volo, militare e civile, ma anche per l’agricoltura, per la pesca, per gran parte delle attività commerciali sul territorio nazionale.

Nell’ambito delle meteorologia l’Aeronautica militare è responsabile dell’elaborazione dei dati e dei modelli climatologici per l’Italia!

NON SOLO CLIMA MA ANCHE TRASPORTO SANITARIO!

Nel 2018 sono stati effettuati 36 interventi di salvataggio che hanno consentito la ricerca e il soccorso, nelle condizioni ambientali più difficili, di oltre 16 persone.

Il trasporto sanitario d’urgenza è disponibile 24 ore al giorno, tutto l’anno, a disposizione di tutte le prefetture su tutto il territorio nazionale.

Nel 2018 sono stati svolti oltre 358 voli, più di uno al giorno; 430 ore di volo, trasportando 110 pazienti di cui 66 bambini.

SONO STATE SALVATE DIVERSE VITE UMANE!!

SERVIZIO DI CONTROLLO DEL TRAFFICO AEREO

L’Aeronautica militare realizza e applica concretamente già da molto tempo il concetto di USO DUALE delle forze militari. Il servizio di controllo del traffico aereo e l’assistenza alla navigazione da parte dell’Aeronautica militare, nello scorso 2018, ha gestito 817mila movimenti aerei, di cui circa 357mila a favore dell’aviazione civile e commerciale, cioè circa il 44% dei movimenti aerei totali sui cieli italiani. Un IMPEGNO COSTANTE con circa 2300 persone tra controllori, meteorologi e tecnici dedicati al settore.



FONTE : Alessandra Ermellino M5S

Potrebbe interessarti anche: