A L’Aquila ok ai lavori del Monastero S. Maria in Collemaggio

Dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti:

Uno dei monumenti danneggiati dal sisma del 2009 tornerà ad ospitare il Conservatorio

Monastero S. Maria in Collemaggio

28 maggio 2019 – La ricostruzione post sisma dell’Aquila sarà presto arricchita da un’altra opera riqualificata, grazie al via libera per il recupero edilizio dell’ex monastero di S. Maria di Collemaggio.

L’ex monastero dei Celestini, che tornerà ad ospitare il Conservatorio di musica, è un imponente complesso abbaziale annesso all’omonima basilica, di recente riaperta al culto dopo l’intervento di recupero post sisma. Il luogo è celebre per essere stato sede della consacrazione di papa Celestino V, di cui custodisce le spoglie.

La riqualificazione era bloccata a causa di un ricorso proposto da uno dei concorrenti alla procedura aperta indetta da parte del Provveditorato alle Opere pubbliche di Lazio – Abruzzo – Sardegna: ora, dopo la pubblicazione della sentenza definitiva del Consiglio di Stato si potrà procedere con l’intervento edilizio senza ulteriori indugi, per restituire alla città uno dei suoi più pregevoli monumenti, danneggiato in modo grave dal sisma del 2009. L’importo complessivo del progetto è di 18.200.000 euro.

Data di ultima modifica: 28/05/2019

Data di pubblicazione: 28/05/2019



FONTE
: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Scelti per te