🔴LA QUALITA’ DELL’ARIA A MONFALCONE…

Di Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle:

ozono.jpg

Basta prendere in esame i dati Arpa, pubblicati sul sito dell’Agenzia, per accorgersi che in questi giorni non sia stata delle migliori…

🔴MA DIAMO UN’OCCHIATA AI DATI

– 1 settembre: ozono oltre i limiti in più stazioni di rilevamento. Anche nei giorni precedenti ci sono registrati alcuni sforamenti.

Le alte temperature di questo mese non hanno aiutato e, di certo, non possiamo sperare in miglioramenti a breve termine. Arriveranno le piogge, è vero, ma non possiamo nemmeno confidare nella meteorologia per avere un’aria più respirabile.

🔴ANCHE PER QUESTO…

Insieme al Gruppo M5S in Consiglio regionale e al consigliere comunale di Monfalcone Gualtiero Walter Pin ribadiamo la nostra netta contrarietà alla realizzazione di nuove centrali a idrocarburi e inceneritori, così come alla riconversione di impianti esistenti alimentati da fonti inquinanti.

In questa fase di importanti cambiamenti climatici e di surriscaldamento globale, le politiche ambientali da portare avanti devono lasciare fuori dal dibattito procedure di combustione, qualunque sia la fonte da bruciare. L’aria è già molto malata e, di certo, non possiamo permetterci di produrne un ulteriore aggravamento.

Occorre ricordare che l’ozono è un inquinante molto tossico per l’uomo, irritante per le membrane mucose. Un’esposizione critica e prolungata ad esso può causare danni anche gravi alla salute. Le persone più vulnerabili sono sempre gli anziani, i bambini, le donne in gravidanza e chi svolge attività lavorativa o fisica all’aperto. E’ responsabile inoltre di danni alla vegetazione e ai raccolti.

Esistono poi le nanoparticelle, comunemente chiamate pm 2,5 che, per legge, non sono monitorate nella maggior parte dei casi, pur avendo anch’esse effetti sulla salute umana e sull’ambiente…



FONTE : Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle