đź”´ BRIGATA ARIETE, DA 70 ANNI A PORDENONE

ariete 5

🔴 Ho preso parte con piacere, stamattina a Pordenone, alla cerimonia prevista per il 70° anniversario della presenza della Brigata Ariete nel nostro capoluogo. Nonostante il maltempo, l’evento si è regolarmente svolto in piazza XX Settembre, dove si è celebrata una data importante che rinsalda un legame profondo: quello dell’Ariete con la città, in cui si stanziò nel lontano 1949, partecipando a importantissime operazioni che furono di grande supporto per il territorio nei suoi momenti più drammatici. Nel tempo, l’Ariete è divenuta parte integrante della nostra comunità, quale storica componente che contribuisce a definire l’identità culturale del posto che, oggi, senza di loro non sarebbe sicuramente la stessa. Sono circa 3 mila, nella provincia di Pordenone, i militari afferenti all’Ariete che, pensate, è l’unica Brigata corazzata attiva dell’esercito italiano. Più volte, ha partecipato a missioni militari internazionali e, a breve, partirà per l’Afghanistan, dove prenderà parte alla missione Nato “Resolute Support”: sono certo che l’alta professionalità dell’Ariete ne determinerà il successo.

🔴 Grazie, Ariete: per quanto fatto per il Friuli Venezia Giulia e per il Paese, dentro e fuori i confini nazionali.
Un ringraziamento particolare va al Generale di Brigata Enrico Barduani che mi ha ricevuto e con cui ho avuto modo di intrattenermi in un sobrio momento conviviale, in cui ci siamo confrontati su alcuni temi inerenti la Difesa del Paese. Di essi mi farò portavoce con il Governo, assieme alle istanze che, in futuro, la Brigata vorrà porre alla mia attenzione.

🔴 Piccola nota personale. A margine dell’evento, ho potuto visitare un’interessante mostra sulle armi storiche, accompagnato dagli esperti armaioli dell’Ariete che di recente hanno provveduto al restauro di armi risalenti alla Grande Guerra e che ringrazio nuovamente per la preziosa illustrazione dei cimeli esposti.

🔴 La storia di questo Paese passa anche attraverso le vicissitudini belliche e, nonostante la Costituzione ripudi la guerra, la nostra memoria storica non può prescindere dal rievocare il passato: consapevoli di esso, proseguiamo affinchè non si ripeta, lavorando per la pace e la stabilità nel mondo.



Di Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle:

FONTE : Luca Sut – La tua Voce a 5 Stelle